fbpx

Il festival di Sanremo è da 70 anni il centro dell’attenzione dei principali musicisti in Italia. Tra big del mondo della musica e nuove scoperte canore, si posiziona in cima alla classifica degli argomenti più discussi di ogni nuovo anno per più di una ragione: non solo per il dubbio gusto e per la sempre più scarsa qualità degli interpreti in gara, ma anche dal punto di vista economico economico in quanto troppo esoso.

Ormai tutti avranno compreso che il mondo dello spettacolo è completamente truccato e che serve unicamente ad aumentare gli ascolti e far girare anche parte dell’economia (solo uella della Rai), ma non è ben chiara la scelta dei partecipanti chiamati “BIG”, che spesso nessuno aveva mai sentito nominare fino alla comparsa sul palco dell’Ariston e come mai in troppi siano palesemente di scarsa qualità artistica. Gli italiani infatti non si riconoscono più in un festival che pare studiato a tavolino fin dal primo giorno e questo porta quasi tutti a chiedersi il motivo di tanto giro di denaro di fronte a tanta inutilità.

Ma non è nemmeno questo il problema principale: COME MAI, IN PIENA PANDEMIA MONDIALE DA COVID19, QUANDO IL MONDO INTERO è DISPOSTO – un pò costretto- A CHIUDERE TUTTO PER IL BENE COMUNE pur sacrificando l’economia di intere famiglie (e pare che il governo queste cose non le veda e se ne lavi completamente le mani), MA IL TEATRO ARISTON HA ESERCITATO LIBERAMENTE SENZA MASCHERINE, PUBBLICO IN SALA COMPRESO??

Questo Festival è sempre più un’offesa al buon senso, sotto ogni punto di vista.

Si è saputo che durante la messa in onda del Festival sono stati bloccati diversi attacchi Hacker atti a bloccare le reti operanti in quel momento e che la sicurezza interna ha lavorato duramente per impedirli; cos’altro serve alla Rai per comprendere che la gente non ne vuole più sapere?

In conclusione: appoggiare i nuovi artisti a credere nella musica ed in se stessi è importantissimo mentre il Festival di Sanremo pare allontanarsi sempre di più dalla realtà e dal gradimento della gente “normale”, in quanto rende impossibile partecipare se non si è disposti a spendere cifre esagerate e a passare provini super-truccati.

Ricordiamoci che questi giovani saranno i nostri futuri politici e dottori, insegnanti e operai ma pare che non a tutti sia entrato bene in testa questo concetto.

La Redazione Soul-DP TV